Stoccafisso all'Anconitana

La ricetta dello stocco all’anconitana ha origini nel legame secolare tra il porto e la sua gente: le navi della città, già dal XVI secolo, si spingevano fino alle isole Lofoten in Norvegia, dalle quali importavano grandi quantità di stoccafisso.

Un pesce economico e facile da conservare, che le donne anconetane cucinavano sposandolo con le verdure e le erbe dell’orto.

Il piatto richiede una lunga cottura con un trito di sedano, carota, cipolla e rosmarino, vino e patate e la ricetta originale è protetta anche dall’Accademia dello Stoccafisso all’Anconitana.

Guarda altri piatti gustosi
Stoccafisso all'Anconitana
Numana, portale del turismo
Web Marketing e Siti Internet Omnigraf - Web Marketing e Siti Internet