Disponibilità

Parco del Conero

Ami la natura? Scopri come viverla al meglio durante le tue vacanze al Conero!

Il Parco del Conero è un’oasi ambientale protetta che regala, nella sua natura incontaminata, tra flora e fauna mediterranea, 18 sentieri per il trekking, il nordic walking, la mountain bike. Scendere in spiaggia, scorgendo panorami mozzafiato, attraverso i sentieri del Monte, vi permetterà di godere attivamente della vacanza.

Ci sono tanti percorsi da poter fare ma se volete avere una panoramica dei sentieri più belli, vi diamo qualche suggerimento.

Sentiero n° 304

Da Sirolo (Parco della Repubblica in Corso Giulietti) alla Spiaggia di San Michele.

Tempo di percorrenza: ore 0,30

Difficoltà: facile

Percorribilità: a piedi, a cavallo, con mountain-bike

Ambiente: falesia marnosa ed argillosa che dall'abitato di Sirolo scende con notevole pendenza al mare. Spiaggia ghiaiosa con barriere artificiali affioranti.

Vegetazione: pineta di rimboschimento con presenza di specie arboree autoctone del Conero (leccio e roverella).

Osservazioni faunistiche: tra gli uccelli è possibile osservare il fringuello, la cinciallegra, il cardellino, i gabbiani (reale e comune) lungo la spiaggia e, d'inverno, anche il cormorano.

Itinerario: dal parcheggio seguire via Giulietti ed entrare dall'ingresso principale del Parco della Repubblica, seguire sulla destra il viale principale fino al punto in cui si incrocia un sentiero verso il mare. Da qui si scende fino ad incontrare un piccolo bar, proseguire per il sentiero (provvisto di scalette) ed arrivare fino alla spiaggia di San Michele. Proseguendo sulla destra si arriva alla Grotta Urbani.



Sentiero n° 303

Da Sirolo (nei pressi del Cimitero) alla Spiaggia dei Sassi Neri

Tempo di percorrenza: 45'

Difficoltà: facile

Percorribilità: a piedi, a cavallo, con mountain-bike

Ambiente: pendici meridionali del monte Conero nella riserva naturale, sino all'ampia spiaggia ghiaiosa. Proseguendo la costa diventa rocciosa con numerosi scogli.

Vegetazione: pinete di rimboschimento (pino d'aleppo) e zone completamente incolte. Molto diffusa la ginestra mentre nella parte più prossima al mare troviamo la canna del Reno.

Osservazioni faunistiche: passeriformi di macchia (sterpazzolina, usignuolo di fiume), svernanti marini (svasso maggiore, cormorano), gabbiani reali e comuni.

Itinerario: Si segue la stessa partenza dell'itinerario 2 ma, si prende la prima strada a destra verso il mare, si procede a sinistra, si supera una casa colonica e si scende all'interno di una pineta. Giunti ad un bivio evidente prendere a destra, addentrarsi in un piccolo bosco di caducifoglie, e proseguire fino a due ristorantini aperti solo nella stagione estiva. Da qui si scende sulla spiaggia dei "Sassi Neri" bellissima e caratteristica spiaggia con scogli "Neri"" per la presenza di mitili ed alghe.



Sentiero n° 309

Anello della Baia di Portonovo

Tempo di percorrenza: ore 1

Difficoltà: facile

Percorribilità: a piedi, a cavallo, con mountain-bike

Ambiente: baia verde nella riserva naturale con due laghetti costieri posta ai piedi del versante nord-orientale del monte Conero. In estate affollato centro turistico balneare.

Vegetazione: macchia mediterranea mesofila con abbondanza di corbezzolo accanto a specie a foglie caduche (carpino nero, orniello), formazione di vegetazione palustre (cannuccia di palude e falasco), tife ed altre specie acquatiche nelle zone umide; specie pioniere sulla spiaggia (papavero giallo, cavolo marittimo).

Osservazioni faunistiche: nei laghetti costieri presenza di uccelli acquatici stanziali (gallinella d'acqua, tuffetto) e presenza stagionale del martin pescatore, passeriformi di macchia (occhiocotto e sterpazzolina), specie svernanti marine (cormorano svasso piccolo). Tra i mammiferi volpe e faina; tra gli insetti il ditisco e numerose specie di libellule. Nelle acque dei laghetti la gambusia ed il Dyaciclops bicuspidatus odessanus (minuscolo crostaceo di plancton). Note: chiesa romanica di S.Maria di Portonovo (1034) e Torre di Guardia (1716).

Itinerario: occorre raggiungere la piazzetta di Portonovo seguendo la segnaletica dalla strada provinciale del Conero (prendere per la strada comunale per la baia). Dalla piazzetta prendere la strada asfaltata per il molo (direzione Hotel Fortino Napoleonico). Ad un certo punto si costeggia il lago Grande (stagno di acqua salmastra con rigoglioso canneto). Proseguire verso il molo, lasciare sulla destra la recinzione dell'Hotel (vedi emergenza archeologica-monumentale 3), ed arrivare fino ad una maestosa torre di guardia (vedi emergenza archeologica-monumentale 2). Continuare sulla spiaggia fino ad arrivare alla chiesa di S.Maria. Quindi continuare l'itinerario verso il lago Profondo, camminare sulla sponda destra e continuare per una stradina, fino ad arrivare nella piazzetta di partenza.



Sentiero n° 310

Spiaggia di Mezzavalle / Trave

Tempo di percorrenza: ore 0,30

Difficoltà: facile

Percorribilità: solamente a piedi

Ambiente: falesia marnoso-arenacea nel tratto costiero a Nord del monte Conero nella riserva naturale, piccola spiaggia ghiaiosa delimitata dallo scoglio affiorante del.Trave. Punti panoramici.

Vegetazione: nel tratto iniziale coltivi con esemplari di roverella, ginestra e canna del Reno per il resto del percorso.

Osservazioni faunistiche: passeriformi nidificanti (cinciarella, capinera). Tra i mammiferi troviamo il tasso.

Itinerario: opercorrere la strada provinciale del Conero fino al km 5,400, al bivio per Varano. Osservare due cancelli metallici, sulla destra di questi vi è una stradina che costeggia un canneto. Lasciare il canneto sulla sinistra e continuare lungo il ciglio di una rupe. Proseguire sulla destra fino ad una piccola valle con ginestre e continuare per la discesa fino a raggiungere la spiaggia di Mezzavalle tra la baia di Portonovo e l'originale scogliera del Trave.



Sentiero n° 301 a/b

Anello del Monte Conero

Tempo di percorrenza: circa 2 ore

Itinerario: Arrivate con l’ auto fino alla cima del Monte Conero proseguendo sulla strada che da Sirolo va verso Portonovo. Ad 1 km da Sirolo circa ad un incrocio sulla destra si sale fino in alto. Parcheggiate. Da li sulla sinistra inizia il sentiero 301, asfaltato. Seguitelo e prendete le indicazioni verso il belvedere. Potrete godere del panorama mozzafiato verso la Baia di Portonovo e la Spiaggia di Mezzavalle. Da questo punto ritornate indietro per il sentiero 301/b e dopo circa una ventina di minuti sarete a Pian dei Raggetti. Qui il panorama è verso la costa sud e le colline interne. Risalendo il sentiero nel bosco vi ritroverete al parcheggio iniziale.

Press

numana

Scarica la nostra brochure. Puoi trovarla anche negli uffici IAT o presso il Comune di Numana.

Scarica PDF

Video Gallery

numana

Vedi i migliori video di eventi culturali e sportivi di Numana sempre aggiornati e divertenti!

Vai ai Video

simbolo comuneCOMUNE DI NUMANA
Assessorato al Turismo
Piazza del Santuario 24
60026 Numana - Italia
Tel. +39 071 9339801
assessorato@turismonumana.it
simbolo iatIAT NUMANA
Informazione e Accoglienza Turistica
via Flaminia angolo Avellaneda
60026 Numana - Italia
Tel. +39 071 9330612
info@turismonumana.it
simbolo iatIAT NUMANA
Informazione e Accoglienza Turistica
Via Venezia 59
60026 Numana - Italia
Tel. +39 071 7390179
info@turismonumana.it